social-network-facebookScattarsi un foto è per tanti un’abitudine quasi quotidiana, ma a breve Facebook potrebbe richiedere di farsi un selfie, non per condividerlo sulla propria bacheca, ma per… dimostrare di non essere un robot!

Il social network di Mark Zuckerberg sta testando, infatti, la possibilità di far caricare un selfie per verificare l’identità di un’utente. Un nuovo metodo captcha che sostituirà le classiche sequenze di lettere e numeri, per dimostrare di essere degli umani e dei non robot.

Benché oggi i captcha rendano più complicato l’utilizzo di bot programmati per raccogliere indirizzi email in modo automatico e massiccio per campagne di spam, non sono infallibili e possono essere ormai automatizzati. Per questo il colosso statunitense ha pensato ad un nuovo modo per rendere più sicuri e verificare gli account.

selfieL’autoscatto verrà richiesto agli utenti i cui account vengono segnalati per attività sospetta o che registrano diversi tentativi di accesso falliti. Con questo nuovo strumento, quando Facebook rileva delle attività sospette sulla piattaforma, chiede al proprietario di dimostrare di essere una persona reale, caricando un’immagine che mostri chiaramente il suo volto.

Una procedura che serve a Facebook a bloccare le attività sospette: dalla creazione di un account fittizio, all’invio di richieste di amicizia di massa, alla creazione di annunci per le proprie pagine aziendali.

Lo strumento di autenticazione-selfie è attualmente in fase di sperimentazione e non è ancora chiaro se il processo di verifica verrà implementato a livello globale o se subirà delle modifiche.

Post precedente L'importanza del logo per la tua azienda
Post Successivo Natale arriva ed è subito gara allo spot